Un pensiero per Renzo

 

Sabato 13 luglio si sono tenute a Padova le esequie del nostro capocorso, il professor  Renzo Scortegagna. La cerimonia, di rito laico, era nello splendido chiostro del cortile di Palazzo del Bo, sede della storica università patavina. Lì, infatti, il nostro caro amico Renzo aveva assunto per 40 anni importanti incarichi professionali, istituendo nuovi corsi di laurea nell'ambito delle Facoltà di Psicologia e Scienze Politiche.
La partecipazione è stata grande: dal Rettore ai colleghi del corpo insegnante, agli assistenti e i ricercatori. Ma c'erano anche tanti studenti, che ne hanno ricordato la figura e la corposa bibliografia, che negli ultimi anni si era particolarmente incentrata sul mondo ancora poco esplorato della psicologia della vecchiaia.

Al termine degli interventi e dei ricordi, la bara è stata sollevata tre volte al cielo da studenti e amici, per onorare il Vecchio Docente. Al rintocco grave e profondo dell'antica campana, che suona solo in simili occasioni, si è formato il corteo, che ha accompagnato il defunto all'esterno dell'Università.
A quel punto si è creato un grande gruppo di familliari, amici, colleghi.

Toccante è  stato l'incontro con Liliana, la moglie di Renzo, che avevamo visto recentemente con Paolo Zanzi, il quale (unico fra noi) aveva tenuto vivo il contatto, attraverso numerosi incontri: Liliana, tenendomi le mani, ricordava commossa proprio una delle ultime, belle giornate trascorse insieme, fra ricordi e progetti futuri. E raccontava che Renzo era interessato e felice di sentire notizie recenti del 48° AUC, dei suoi vecchi compagni di corso. Quella volta aveva voluto fare una foto insieme a tutti noi, avevamo parlato del futuro...

Liliana a quel punto ha detto che mai si sarebbe aspettata che se ne andasse così improvvisamente. Renzo era in carrozzina, ma mostrava con orgoglio di essere ancora in grado di alzarsi, senza aiuto. 
Ho visto Liliana serena, insieme ai figli, le nuore, i nipoti. 

C'era con me un elegantissimo Roberto Zanon, che ha firmato sul libro delle condoglianze anche a nome di tutto il nostro 48° Corso AUC.

Un saluto a tutti

Giovanni Ometto

Ricordo del nostro Capocorso
di Paolo Zanzi

 

Torna alla pagina iniziale